Ad un contribuente greco con un reddito annuale di 4,200 euro l’ufficio delle imposte ha chiesto 825 euro. Un errore burocratico? Non proprio. Secondo il nuovo sistema delle imposte vigenti nel paese che KTG aveva riportato qui, lavoratori occasionali e coloro che beneficiano di lavori sussidiati devono essere tassati come i lavoratori in proprio e non come gli impiegati, a cui si applica l’aliquota più bassa.
Dopo le proteste di aprile, il Segretariato generale delle rendite pubbliche ha proceduto ad alcuni cambiamenti per alleviare la situazione dei redditi più bassi, ma questi sono entrati in vigore solo il 16 maggio. Per tutti coloro che hanno fatto la dichiarazione dei redditi prima, i media greci riportano di centinaia di casi come quello indicato all’inizio dell’articolo.
loading...