Il numero due del partito di destra tedesco Afd, Alexander Gauland, ha detto che ”la decisione della dittatrice Angela Merkel di aprire le frontiere ai migranti sta sgretolando il potere della cancelliera”.

Parlando alla stampa estera a Berlino, il dirigente di Alternativa per la Germania ha sostenuto che ”invece bisogna chiudere i confini tedeschi per tutelare la patria” e ha confermato che il proprio partito potrebbe superare la soglia del 20% nelle elezioni regionali in Meclemburgo di domenica prossima.

”Nel partito, Merkel fin dall’inizio ha avuto un grande sostegno che ora si sta sgretolando in maniera molto forte perche’ la sua politica sui profughi non si accorda affatto con l’anima della Cdu”, ha sostenuto Gauland.

Quella presa l’anno scorso dalla cancelliera di ”far entrare un milione di persone straniere nello Stato tedesco senza l’avallo del parlamento e’ stata una decisione dittatoriale e un atto di follia che giustifica per lei l’appellativo di cancelliera-dittatrice”, ha detto ancora l’esponente di Alternative fuer Deutschland.

”Chiudere i confini del tutto” e’ la richiesta ribadita da Gauland il quale ha sostenuto che il suo partito viene votato perche’ la gente, nei migranti, vede ”una minaccia per ciò che sentono essere la patria tedesca”.

Fonte: Qui

loading...