Secondo quanto riporta il Guardian, la più grande società di telefonia mobile del Regno Unito, Vodafone, avrebbe ammesso che “le agenzie governative di intelligence hanno accesso diretto alle infrastrutture delle società di telecomunicazioni  per spiare e registrare le telefonate senza lasciare traccia”.  La società ha rotto il suo silenzio sulla sorveglianza governativa per cercare di porre fine all’uso sempre più diffuso delle reti di telefonia e a banda larga per spiare i cittadini, e pubblicherà una prima relazione in giornata. Gli attivisti hanno parlato di “scenario da incubo”.

 

loading...