Poche le speranze di conservare un lavoro per 2.200 dipendenti Alitalia. Il licenziamento del personale in esubero è il pegno da pagare dall’azienda italiana per sottoscrivere un accordo con Etihad. Se prima si pensava ad un’alternativa, ora, l’unica via possibile sembra essere il licenziamento: a riferirlo è stato l’amministratore delegato della compagnia, Gabriele Del Torchio, per il quale non sarà possibile gestire questi esuberi con il ricorso alla cassa integrazione a rotazione o con i contratti di solidarietà come richiesto dai sindacati. ‘Purtroppo -ha detto parlando con i giornalisti- questi lavoratori dovranno uscire dall’azienda e si tratta di individuare le necessarie tutele sociali’.(…)

loading...

Leggi tutto su ecoseven

loading...