Alcuni leader europei stanno cercando di utilizzare il tentato golpe in Turchia per arginare le aspirazioni di Ankara per entrare nella UE: questo dimostra i doppi standard, ha affermato l’ambasciatore turco in Russia Umit Yardim in un’intervista al canale televisivo “Rossiya 24”.

“Possiamo vedere che alcuni dei leader dell’Unione Europea stanno cercando di sfruttare la situazione in Turchia, in particolare in relazione al desiderio della Turchia di entrare nella UE. Il piano per entrare nella UE è solo uno degli obiettivi e dei compiti che abbiamo di fronte. Questo è solo uno degli obiettivi, uno dei compiti che ci attendono. Ci sono molti compiti. Naturalmente è inaccettabile e non occorre prendere sul serio le dichiarazioni che fanno alcuni leader europei in merito alla situazione che si è creata in Turchia. Forse è emblematico dei doppi standard di certi ambienti dell’Europa che possono permettersi queste cose”, — ha detto l’ambasciatore, commentando i piani della Turchia per entrare nella UE dopo il fallito colpo di stato e la reazione di USA e Europa al golpe.

Ha chiarito che alcuni Paesi si sentono depositari dei valori universali della democrazia, anche se in questi Stati crescono sentimenti di nazismo, fascismo e radicalismo. Inoltre, secondo l’ambasciatore, vengono criticate le misure che le autorità turche hanno preso contro i golpisti.

“Tuttavia sarei curioso di sapere cosa avrebbero fatto quelle persone che credono di essere paladini della democrazia se fosse bombardato o preso d’assalto il Parlamento o se tentassero di assassinare il legittimo presidente,” — ha rilevato l’ambasciatore.

Allo stesso tempo Yardim ha espresso gratitudine alla Russia per il suo sostegno e la ferma condanna al tentativo di rovesciamento violento del governo legittimo, affermando che tutti i Paesi dovrebbero capire e sostenere quanto detto da Mosca.

“Naturalmente apprezziamo questo approccio e riteniamo che in altri paesi e certi ambienti dovrebbero imparare questa lezione. Difendere i valori della democrazia non si fa impegnandosi con discorsi macchinosi, ma definendo in modo chiaro la propria posizione”, — ha concluso l’ambasciatore.

Fonte: Sputnik

loading...