Alla fine è arrivata l’archiviazione per Laura Boldrini, indagata come “atto d’ufficio” dopo la denuncia di un imprenditore del Frusinate che l’accusava di “attentare alla Costituzione”dopo un suo tweet sulla cessione di quote di sovranità all’Europa.

loading...

Per il procuratore di Cassino, Luciano D’Emmanuele, si tratta però di una “notizia di reato infondata”: “Espletate le formalità di legge la procura ha ritenuto dopo l’esame analitico della denunzia, di chiedere, senza nessun’altra incombenza, l’archiviazione della notizia di reato per sua infondatezza“.

Su Twitter la presidente della Camera aveva scritto: “Europa, resistenza a cedere quote sovranità. Ma traguardo va raggiunto o prevarranno disgregazione e populismo”. Per l’imprenditore però la Boldrini istigava gli italiani ad andare contro la Costituzione che dà sovranità solo al popolo.

Fonte: qui

loading...