Secondo Le Monde, il commissario al mercato interno ed esponente del partito di centro destra francese l’UMP, Michel Barnier, potrebbe emergere come il “giusto compromesso” per la guida della prossima commissione europea dopo la bocciatura di Jean Claude Juncker.  Secondo il quotidiano francese, il Regno Unito non si opporrebbe, perchè Barnier ha approvato una serie di direttive che non hanno penalizzato il centro finanziario della City. E Barnier sarebbe accettato meglio da François Hollande rispetto al nome fatto nei giorni scorsi dell’attuale segretario generale del Fondo Monetario Internazionale Christine Lagarde.
In un’intervista con Tagesspiegel, il vice-cancelliere tedesco e leader dello SPD, Sigmar Gabriel ha affermato che “l’Europa è in una tale difficoltà che ha bisogno che tutti i due candidati emersi dal Parlamento europeo, Juncker e Schulz, facciano parte della prossima Commissione”.
loading...