BRUXELLES – Altro che ”ripresa moderata”. I paesi che sfortunatamente hanno l’euro stanno per affrontare una frenata ulteriore dell’economia e a scriverlo nero su bianco è la Commissione Ue. ”La crescita nell’Eurozona sara’ quest’anno dell’1,7% contro l’1,9% stimato la scorsa primavera. Nel 2017 l’aumento del Pil sara’ dell’1,5 contro l’1,6 della precedente stima”. I dati sono stati resi noti dal commissario agli affari economici Pierre Moscovici con le previsioni d’autunno.

loading...