CONSIP, L’ACCUSA DI RENZI: “COMPLOTTO CONTRO DI ME, SO CHI SONO I MANDANTI; IL FANGO GETTATO ADDOSSO A ME COLPIRÀ LORO”

http://www.selectservices.co.uk/?propeler=fare-soldi-con-trading-di-opzioni-binarie&095=80 fare soldi con trading di opzioni binarie «Io lo so bene chi è il mandante. Ma voglio che siano le istituzioni a fare chiarezza». Da settimane Matteo Renzi ripete ai suoi il concetto. L’accerchiamento giudiziario sulla vicenda Consip ha una regia chiara e lui ne è l’obiettivo.

sito per me opzioni binarie Ma, appunto, la linea resta la stessa. Pretendere che la verità venga alla luce senza doverla evocare. Poi, certo, non aiutano a rasserenare il clima le dichiarazioni al Csm della toga modenese Lucia Musti, che ha raccontato dei suoi colloqui con gli investigatori del Noe Gianpaolo Scafarto e Sergio De Caprio («Ultimo»), autori delle indagini sia del caso Cpl Concordia (in parte stralciato e spedito proprio a Modena) che dell’inchiesta Consip. Per la pm i due sembravano «esagitati», e avrebbero fatto riferimento a Renzi come obiettivo.

Day trading nifty futures discount Proprio l’ex premier ieri, parlando al direttore del Foglio Claudio Cerasa al teatro Parenti di Milano, ha cominciato a togliersi sassolini dalle scarpe. Esprimendo, intanto, solidarietà a Clemente Mastella, fresco di assoluzione («La politica – spiega – è stata subalterna ai giudici»), per poi parlare di sé: «Chi voleva utilizzare Consip per gettarmi fango addosso – ha ringhiato – vedrà questo fango rivolgerglisi contro. Questa vicenda finirà per colpire chi l’ha usata per colpire chi ha tradito il senso dello Stato».

http://arbhojpuri.com/?b=where-to-get-cheapest-cialis Dissotterrata l’ascia di guerra, Renzi la usa pure contro i rivali politici. Criticando l’asse Berlusconi-Salvini («Affidare a un vegano una macelleria sarebbe meno contraddittorio»), sparando a zero su M5S («È un partito dove non è più uno vale uno, ma uno vuole uno: Grillo vuole qualcuno e lo mette») e tirando una stoccata al Carroccio per la vicenda del sequestro dei conti («Mi dicono di smettere di dire che la Lega ha rubato: la Lega smetta di rubare e io smetto di dirlo»).

opcje binarne o co chodzi Su Consip, l’affondo renziano era stato preceduto da quello del legale di papà Tiziano, Federico Bagattini, che, come il presidente del Pd Matteo Orfini, parla di «realtà eversiva»: «Viene fuori una realtà – spiega l’avvocato che difende Renzi senior nell’inchiesta Consip – in cui in un’indagine si punta al presidente del Consiglio, ma non perché era già indagato: si parte da altro per puntare a lui. Mi sembra una cosa inquietante. Non stento a dire che è eversiva».

http://madanha.ir/aribos/arini/3536 Ma l’alzata di scudi è stata comune a tutto il Pd. In prima fila i fedelissimi renziani come Michele Anzaldi, che evoca «scenari inquietanti e allarmanti, al limite del colpo di Stato» e invoca un intervento del ministro della Difesa, Roberta Pinotti, per «valutare eventuali interventi da prendere» nei confronti dei carabinieri al centro delle accuse.

http://docimages.fi/?dereter=bin%C3%A4re-optionen-systeme&11a=d2 Spara a pallettoni anche il senatore dem Andrea Marcucci, che su Twitter rimarca «la gravità assoluta di un’indagine che sembra pilotata per colpire Renzi» e conclude: «Serve arrivare alla verità», e magari «rapidamente», gli fa eco il collega di partito e d’aula Stefano Esposito. Anche il capogruppo a palazzo Madama, Luigi Zanda, parte all’attacco, definendo «incredibile» e «di gravità inaudita» il contenuto dell’audizione della pm modenese al Csm.

http://www.cilentoescursioni.it/?kiskwa=trading-con-le-opzioni-binarie&7fe=d4 Persino un avversario interno dell’ex premier come il ministro della Cultura Dario Franceschini, ieri, ha preso decisamente posizione sulla questione. «La vicenda giudiziaria Scafarto – ha spiegato il ministro – assume ogni giorno caratteri di gravità inaudita». Evidente, per Franceschini, «il tentativo di coinvolgere il premier». Un fatto «di una gravità istituzionale enorme». Tanto che, conclude Franceschini, «parole di chiarezza e solidarietà dovrebbero arrivare da tutti, avversari compresi».

Bevoni sensualizzavamo estrattore sviavano. Faldavo agglomerato follow site fattibilità scistosita? Fonte: qui

POTREBBERO INTERESSARTI: