”Una commissione di inchiesta sulle banche ‘può partire la prossima legislatura non adesso. Non in campagna elettorale. Verrebbe usata per regolare conti politici e non per cercare la verità e proteggere il risparmio’.

Così il capogruppo del Pd, Luigi Zanda in un’intervista pubblicata oggi da ‘la Repubblica’. ‘Sono in corso – ha aggiunto – almeno 12 indagini giudiziarie su istituti di credito. Se vogliamo la verità, lasciamo lavorare i magistrati e non sovrapponiamo una commissione parlamentare. Sono in corso anche diverse importanti operazioni di salvataggio che vanno concluse con successo, e non penso solo a Mps”’.

Lo scrive su Facebook Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati. ”Peccato – aggiunge – che lo scorso 7 marzo, in un intervento su ‘Il Sole 24 Ore’, l’ex presidente del Consiglio ed ex segretario del Pd, Matteo Renzi, sostenuto nella campagna congressuale anche da Zanda, avesse detto con tono risoluto: ‘Banche, sì alla Commissione d’inchiesta’.

loading...