E’ sconfortante il clima che si è creato intorno a BCE e Draghi nei giorni precedenti la riunione del board appena conclusa. L’Eurozona è in corso di autodistruzione per spesa aggregata insufficiente, causata da rallentamento dell’indebitamento privato e politiche pro-cicliche pubbliche di austerity che non compensano le “demand leakages” derivanti dal risparmio. L’unico intervento che avrebbe senso è di tipo fiscale : aumento della spesa o riduzione delle tasse, o una combinazione di entrambi gli interventi. Deficit più ampi, come chiede la MEMMT.

L’attenzione totale dei media è concentrata in modo distorto sulla politica monetaria di Draghi, che è totalmente impotente, salvo orientarsi verso l’indebolimento dell’euro orientato al favorire l’export, come aveva evidenziato Warren Mosler qualche giorno fa: LINK (e notare che in ogni caso quest’effetto vale per tutta l’eurozona, non solo per l’Italia). Gli annunci di oggi vanno in questa direzione, e il programma ABS dovrebbe agevolare l’erogazione di credito che può esistere solo se viene richiesto, per cui non esisterà perchè l’economia reale va male e le aspettative sono negative e in peggioramento.

loading...

Ma questa attenzione costruisce un clima religioso in senso lato. E’ la trasmissione su giornali e TV di una sorta di “danza della pioggia”, un rito dove lo sciamano “fa qualcosa” per far “migliorare le cose“. Non esiste un legame tra ciò fa lo sciamano e “il miglioramento delle cose“, ma la tribù è convinta che questo nesso esista, per cui attende degli effetti reali.

E la sottomissione della tribù a questa autorità è, in “termini reali di scambio“, il potere reale dello stregone. Non siamo molto più evoluti di così, per ora.

sciamano-482x270

loading...