“Sembra quasi una parodia che il ministro delle finanze greco venga qui a dirci come stanno le cose: – Le politiche cominciano a dare frutti. Affronteremo la disoccupazione-” Esordisce così Nigel Farage in un discorso del 25 febbraio tenuto all’Europarlamento.

Il leader del Ukip ha poi continuato:

“Ma nessuno dice niente in realtà. No, perché tutti qui sono presi dalla stessa ossessione che l’euro possa e debba funzionare. L’ossessione che utilizzerete la crisi per costruire gli Stati Uniti d’Europa. Ciò che avrebbe voluto dire, signor Kourkoulas, è che secondo la rispettabile rivista medica “The Lancet”, ora in Grecia ci sono 800.000 persone che non hanno più accesso a servizi sociali e cure mediche. Avresti potuto dirlo, ma anche se l’avessi detto, nessuno avrebbe ascoltato perché sono tutti ossessionati a costruire l’euro e l’Europa.”

E ha concluso:

“Ok, semplice lezione di economia. quando ci sono due Paesi che sono in fasi completamente diverse del ciclo economico, una valuta deve svalutare. Ma se tali Paesi sono intercorrelati e impegolati nella stessa moneta, e non puoi svalutare, devi svalutare il Paese. Ecco cosa sta succedendo al Mediterraneo: stiamo svalutando il Mediterraneo portandolo allo stesso stato del terzo mondo.”

loading...