Tasi più cara rispetto alla vecchia Imu per le famiglie con figli o con rendite catastali più basse. Le maggiori detrazioni Imu infatti rendono il confronto con la Tasi sfavorevole per il contribuente. E’ quanto emerge dai calcoli della Cgia di Mestre: in oltre il 50% dei comuni capoluoghi di provincia (40 su 76) la Tasi, per queste categorie di contribuenti, è più pesante dell’Imu.

loading...

“Se teniamo conto che nel 2013 la quasi totalità degli italiani non ha pagato l’Imu sulla prima casa, gli importi previsti dalla Tasi per l’anno in corso – ha osservato il segretario della Cgia, Giuseppe Bortolussi – rischiano di mettere in seria difficoltà economica non poche famiglie, soprattutto a Bologna, dove il versamento medio si aggirerà attorno agli 867 euro. Meno pesante ma altrettanto impegnativa la situazione che si verificherà a Genova, a Torino e a Milano, dove i proprietari dell’abitazione principale pagheranno rispettivamente 725,716 e 624 euro”.

Questa è una notizia dell’agenzia TMNews.

loading...