di Mariangela Tessa

Il presidente francese, François Hollande, il cui indice di gradimento è uno scarso 4% rischia di dover affrontare un procedimento di impeachment per aver rivelato informazioni riservate ai giornalisti. Lo riporta il Financial Times, che sottolinea come il via al processo per attivare l’articolo 68 della Costituzione francese, che consente al Parlamento di mettere sotto accusa il presidente, sia avvenuto dal deputato repubblicano Pierre Lellouche.

“L’impeachment di un presidente sarebbe senza precedenti nella storia della Quinta Repubblica. Si avrebbe bisogno del sostegno di 58 membri del parlamento prima di poter essere valutato dal comitato legge dell’Assemblea Nazionale e possibilmente portato davanti a tutti i deputati” scrive il quotidiano ricordando che, la mossa arriva tre giorni dopo che Eric Ciotti, un altro deputato repubblicano che gestisce la campagna dell’ex presidente Nicolas Sarkozy per la nomina presidenziale , ha chiesto formalmente che i pubblici ministeri indaghino su una potenziale violazione della sicurezza.

Sotto i riflettori un libro, A President Should Not Say That, in cui Hollande ammette anche di aver ordinato omicidi per motivi di sicurezza e rivelato i dettagli dei piani per distruggere obiettivi del governo di Bashar al-Assad dopo le accuse che il leader siriano avrebbe bombardato i civili con armi chimiche.

fonte: wallstreetitalia

loading...