Il partito guidato da Marine Le Pen raccoglie un’adesione ancora più forte negli strati popolari: il 38 per cento degli impiegati e il 48 per cento degli operai

Il quotidiano Le Monde ha diffuso martedì i risultati di un sondaggio realizzato da Kantar Sofres-OnePoint sull’opinione degli elettori francesi, dal quale risulta come le proposte politiche del Front National abbiano fatto breccia e raccolgano ormai il favore di almeno un terzo dell’elettorato. Secondo i dati, sarebbe salita al 33 per cento la percentuale di coloro che si dicono d’accordo con le idee del partito guidato da Marine Le Pen, un’adesione che è ancora più marcata negli strati più popolari della popolazione francese: il 38 per cento degli impiegati e addirittura il 48 per cento degli operai. Inoltre un certo numero di idee difese dal Front sono condivise dalla maggioranza degli elettori, dalle misure contro il terrorismo alla convinzione che in Francia ci siano troppi immigrati, passando per la critica al “lassismo” della giustizia nei confronti della microcriminalità.

Il quotidiano scrive, nel commento al sondaggio, che più o meno un terzo dei francesi sono d’accordo con le idee del partito, non lo ritengono affatto pericoloso per la democrazia e sono anzi pronti a votarlo. In altre parole la leader Marine Le Pen, che tutte le rilevazioni danno saldamente in testa e in continuo aumento di consensi al primo turno delle prossime elezioni presidenziali, disporrebbe non solo di uno “zoccolo duro” di elettori fedelissimi ma anche di un elettorato potenziale sensibilmente più vasto: il suo margine di crescita in vista dell’appuntamento elettorale previsto per il 23 aprile prossimo è dunque assai reale. Persino il presidente uscente François Hollande è stato costretto, nel corso di un’intervista pubblicata su diversi quotidiani, ad ammettere che esiste la concreta possibilità che possa essere proprio Marine Le Pen la prossima inquilina dell’Eliseo.

loading...