Il miliardario americano George Soros ha riconosciuto di aver contribuito con la sua fondazione operante in Ucraina al rovesciamento del governo legittimo.
“Sta facendo cose simili in Ucraina?”, gli ha domandato un giornalista della CNN in relazione alle attività note di finanziamento e supporto che nel 1989 aveva avuto verso i dissidenti e gruppi della società civile in Polonia e Repubblica Ceca. “Ho creato una fondazione in Ucraina, prima dell’indipendenza dalla Russia, che ha svolto un ruolo importante negli eventi attuali”, ha risposto Soros, che è noto come lavori in stretta collaborazione con USAID, il National Endowment for Democracy, l’International Republican Institute, Freedom House e l’ Albert Einstein Institute, tutte ONG che hanno favorito e incitato le rivoluzioni colorate in Europa orientale e Asia centrale dopo la dissoluzione dell’Unione Sovietica .
Molti partecipanti a manifestazioni Euromaidán a Kiev erano membri di alcune ONG o sono stati formati da esse a numerosi seminari e convegni promossi proprio dalla Fondazione Internazionale Rinascimento Soros (IRF, Fondazione Internazionale Rinascimento) e i vari istituti e fondazioni Open Society che pubblica il sito web The New American. L’ IRF, fondato e finanziato dal miliardario , si vanta di avere ” più di qualsiasi altra organizzazione ” contribuito alla ” trasformazione democratica ” dell’Ucraina. Una trasformazione che ha portato ad una situazione in cui i servizi di sicurezza ucraini ultranazionalisti hanno il controllo. Secondo Infowars, le operazioni militari di rastrellamento dei civili in Ucraina Orientale fino ad arrivare agli episodi più drammatici, come l’incendio del sindacato di Odessa, possono essere dunque attribuiti direttamente all’attivismo di George Soros e di varie ONG .
Fonte: antidiplomatico.it
loading...