Nell’assoluto silenzio dei media e della stampa italiana e un anno prima di quanto richiesto dalla normativa europea, il governo tedesco ha approvato un piano d’azione che costringerà i creditori privati a sorreggere le banche in difficoltà. E per creditori privati si intendono i possessori di obbligazioni e azioni delle banche tedesche in crisi, nonchè i correnstisti delle medesime.

Come scrive il Wall street Journal, Berlino “detta la via” in Europa attuando velocemente le regole europee e “crea strumenti che permettono la liquidazione volontaria delle istituzioni finanziarie rilevanti senza mettere a rischio il sistema finanzario”.

Il governo tedesco ha approvato mercoledì – ieri – i piani per costringere i creditori a sostenere le banche in difficoltà dal 2015, un anno prima da quanto richiesto dalla nuova normativa europea prevista per i fallimenti bancari che prevede un unico supervisore centralizzato per tutta la zona euro che organizzi il salvataggio e la liquidazione.

loading...

In un rapporto di esperti, la commissione indipendente tedesca Monopoly Commission, che consiglia il governo su concorrenza e regolamenti,si è dichiarata scettica che si possano trovare dal mercato il capitale sufficiente “per impedire che sia reso responsabile il pubblico”, ovvero i correntisti.

Quello che significa, sottolinea Zero Hedge, è che i contribuenti non saranno in linea teorica chiamati a salvare le banche in fallimento, bensì coloro che (disgraziatamente) avranno un conto corrente acceso nelle banche in dissesto.

Le autorità tedesche hanno dichiarato che questo meccanismo “assicura che in tempi di crisi molti proprietari e creditori contribuiranno a risolvere la crisi e non i contribuenti”. Ma, solo per rinfrescarvi la memoria, all’interno dei creditori sono intesi anche i correntisti. Vi ricordate Cipro?

Quindi, prelievi forzosi annunciati da Djisselblom e dal Fondo Monetario Internazionale, applicati come esperimento già a Cipro si avvicinano sempre più…

Fonte notizia: L’Antidiplomatico – che ringraziamo.

loading...