I burocrati dell’Unione Europea ogni giorno passano montagne di regolamenti che controllano ogni singolo aspetto delle nostre vite e impongono costi esorbitanti alle imprese.

L’ultimo esempio e’ stato rivelato alcuni giorni fa dal Daily Telegraph il quale, in un articolo, ha riportato come la commissione europea stia per varare un regolamento contro alcuni profumi di prestigio quali Chanel numero 5 e Miss Dior.

Lo scopo di tale regolamento e’ quello di prevenire allergie e a tale scopo prevede un divieto nell’uso di muschio e altre sostanze che danno a questi prodotti il loro caratteristico profumo.

Chanel numero 5 e’ sul mercato da piu’ di 93 anni ma ora i produttori stanno disperatamente cercando di sintetizzare nuove sostanze prive di molecole di atranolo e cloroatranolo che secondo i burocrati della UE sono cause di allergie e quindi devono essere vietate.

Come e’ facile prevedere i produttori di questi profumi sono piuttosto infuriati visto che questi cambiamenti non solo portano ad un aumento dei costi ma  rischiano di cambiare la fragranza di questi profumi e quindi di provocare un crollo delle vendite.

Al fine di rispettare queste nuove regole le case produttrici dovranno spendere almeno sei mesi per riformulare questi profumi ed esegure almeno 30 test e questo impedisce loro di lanciare nuovi prodotti.

Questo e’ un altro esempio di come i burocrati europei stanno danneggiando l’economia e poi ci meravigliamo come mai l’Europa e’ in recessione e il tasso di disoccupazione e’ alle stelle?

Inoltre in questi ultimi 93 anni nessuno si e’ mai lamentato di reazioni allergiche causate da questi profumi quindi perche’ imporre un provedimento che porta solo danni alla clientela e alle aziende?

Questo e’ un altro motivo per cui occorre uscire dalla UE subito e non e’ un caso che i giornali di regime abbiano censurato questa notizia visto che devono ancora farci credere che il nostro futuro e’ in Europa.

www.ilnord.it

loading...