Matteo Renzi avrebbe cambiato idea sulle elezioni anticipate. Aveva accantonato questa ipotesi dopo il fallimento dell’accordo sulla legge elettoralema ora il segretario del Pd sembra essere tornato sui suoi passi visto che ultimamente continua a prendere le distanze dal governo Gentiloni, come per esempio sulla legge di bilancio.

Se Renzi, come si mormora, è davvero intenzionato a minare la stabilità del governo, riporta il Tempo in un retroscena, deve però stare attento perché la mossa potrebbe rivelarsi un boomerang. Una crisi di governo non dovrebbe preludere a un rapido scioglimento delle Camere per votare a settembre-ottobre, ma a un governo del presidente incaricato di fare la legge di bilancio e portare ordinatamente il Paese alle urne in primavera.

loading...

Insomma, il presidente Sergio Mattarella agevolerebbe l’ipotesi di un Gentiloni-bis. Così non solo Renzi non otterrebbe le elezioni anticipate ma perderebbe di fatto il controllo del governo. Chi confermerebbe infatti la presenza dei suoi fedelissimi Luca Lotti e Maria Elena Boschi nell’esecutivo?

Fonte: qui

loading...