Le autorità islandesi hanno vietato i voli intorno al vulcano Bardarbunga che ha cominciato a eruttare il 29 agosto.

Secondo la protezione civile, l’eruzione è cominciata dopo mezzanotte. “Per il momento i radar non hanno rilevato cenere, il terremoto causato dall’eruzione è di lieve magnitudo e l’eruzione non ha un’attività significativa”, hanno dichiarato le autorità.

Tutti gli aeroporti sono rimasti aperti in Islanda, ma l’allerta intorno al vulcano è diventata alta.

loading...

Il vulcano Bardarbunga, nel sudest del paese, è la seconda montagna più alta dell’Islanda. Si trova nel più grande ghiacciaio d’Europa e una sua eruzione importante potrebbe causare problemi al traffico aereo in tutta Europa, come quando quattro anni fa l’eruzione del vulcano Eyjafjallajökull ha bloccato per giorni i voli aerei in tutto il continente. Nel 2010 otto milioni di viaggiatori sono stati interessati dai disagi.

In Islanda ci sono più di cento vulcani, tra cui alcuni dei crateri più attivi del mondo. L’attività del vulcano Bardarbunga è cominciata il 23 agosto con scosse di terremoto molto frequenti. L’area dove sorge il vulcano è stata evacuata, anche se è poco popolata.

internazionale.it

loading...