VARSAVIA – Il polacco Donald Tusk, gia capo del governo filo-Ue al potere in Polonia dal 2007 al 2014 non puo’ contare sull’appoggio dell’attuale governo di Varsavia per la sua rielezione alla presidenza del Consiglio Ue. Lo ha detto oggi Jaroslaw Kaczynski, il leader del partito Diritto e giustizia (Pis) al governo, dopo la larghissima maggioranza ottenuta alle elezioni politiche del 2016. Tusk, secondo Kaczynski, sta ”violando le regole fondamentali dell’Ue”. In particolare, ha affermato Kaczynski, ”quella della neutralita’ in riferimento ai problemi interni dei Paesi membri”. ”Percio’ Tusk non puo’ assolutamente contare sul nostro appoggio”, ha concluso Kaczynski. Il mandato di Tusk scade a maggio. Tusk, quindi, che più volte ha attaccato la Polonia recentemente, non ha più appoggi e seguito nel suo Paese e per conseguenza parla a titolo personale, quando attacca la nazione dovè nato.

loading...