BRUXELLES – Un documento interno della commissione Affari legali del Parlamento europeo, reso noto dal quotidiano britannico ”The Guardian”, ipotizza che 1,2 milioni di cittadini del Regno Unito che vivono in altri paesi membri dell’Unione Europea potrebbero pagare il prezzo dell’eventuale fallimento dei negoziati sulla Brexit, in pratica potrebbero subire la vendicativa rappresaglia della Ue. Secondo le carte Ue pubblicate dal Guardian, la Ue contraddicendo quanto affermato pubblicamente dalla premier Theresa May, sostiene che gli stranieri residenti in Gran Bretagna, anche da tempo e anche se sposati con britannici, non otterranno la residenza permanente, cosa che condizionera’ l’approccio degli altri Stati. Ma è falso. E sulla base di questo falso, la Commissione europea ora considerare la possibilita’ di emettere passaporti Ue per i cittadini britannici che rischiano di perdere il diritto alla libera circolazione in Europa dopo la Brexit.

loading...