Ugo Sposetti, senatore dem ed ex tesoriere del Pds, vuol sfrattare il Pd dalle sedi patrimonio del vecchio Pci

“Le assicuro che non venderemo gli immobili per pagare le tasse. Quel patrimonio ci è stato lasciato da compagni che si sono sacrificati per costruirlo”.Lo dice a La Repubblica Ugo Sposetti, senatore dem ed ex tesoriere dei Ds, che vuole sfrattare il Pd dalle sedi del vecchio partito, perlopiù immobili degli anni Cinquanta e Sessanta.

loading...

“Il Pd non è più un partito che pensa a queste cose, qualcuno dovrà pur farlo…”,dice Sposetti riferendosi al canone d’affitto e delle bollette non pagate. Sposetti ricorda, inoltre, che“ogni servizio che viene offerto a un partito deve essere contabilizzato, da parte nostra e da parte del Pd. Altrimenti si rischia il finanziamento illecito”. E aggiunge “con le nuove norme è lo stesso amministratore di condominio che è tenuto a fare un decreto ingiuntivo se le rate non vengono pagate. Capita così per una famiglia normale, perché per il Pd deve essere diverso? Non ci sono neppure bambini a rischio sfratto…”. L’ultimo pensiero di Sposetti va ai 15 dipendenti dei Ds che non sono stati assorbiti dal Pd. “Dopo un anno di cassaintegrazione rischiano di restare senza reddito. Questa storia grida vendetta per un partito che si dice di sinistra”, conclude il senatore Pd.

Fonte: Il Giornale

loading...