TORINO – ”Mi sembra che gli impegni del governo non siano tanto credibili. Speriamo che nella seconda fase del confronto con i sindacati, il prossimo anno, si possa mettere in campo una strategia coerente. Bisogna vedere se il governo avra’ la forza per farlo”. Cosi’ il presidente Inps, Tito Boeri, a un workshop sul welfare organizzato a Torino. Boeri ha fatto l’esempio degli interventi di salvaguardia per gli esodati: ”ci avevano detto che il settimo sarebbe stato l’ultimo, invece c’e’ stato l’ottavo e ho gia’ il tam tam del nono”. La presa di posizione di Boeri – nominato al vertice Inps da Renzi – contro lo stesso Renzi e il suo governo appare come un chiaro segnale politico di fuga da un premier che sta per cadere.

loading...