Il segretario di stato americano, John Kerry, numero due dell’amministrazione Usa dopo Obama, ha fatto pressioni sull’Ecuador perche’ convincesse il numero uno di Wikileaks, Julian Assange, a non pubblicare documenti su Hillary Clinton, come ad esempio le mail con le quali si è scoperto che la Clinton è di fatto ”al servizio” delle grandi banche d’affari di Wall Street. Lo rivela la stessa Wikileaks su Twitter. L’abboccamento a margine dei negoziati di pace con le Farc, in un incontro bilaterale del 26 settembre scorso. Assange e’ rifugiato presso l’ambasciata dell’Ecuador a Londra.

loading...