Da inizio a anno a oggi sono fallite 10.047 imprese, nel terzo trimestre del 2016 2.704, 52 al giorno. Numeri ancora elevati ma comunque in discesa rispetto al picco dei fallimenti del 2014, con un totale di 15.336 chiusure. Tuttavia, se si confronta lo scenario attuale con quello del 2009 i fallimenti sono cresciuti del 58,9%, segnale di quanto siamo ancora lontani dai livelli pre-crisi. La distribuzione sul territorio nazionale dei fallimenti è correlata alla densità di imprese nelle diverse aree del Paese. La Lombardia si conferma la regione d’Italia con il maggior numero di fallimenti per 2.091 casi nel corso del 2016. Dal 2009 ad oggi si contano 21.494 imprese lombarde fallite. La seconda regione più colpita è il Lazio, con 1.145 imprese chiuse nel 2016 e un’incidenza sul totale Italia dell’11,8%. Segue il Veneto con 873 casi e relativa incidenza dell’8,7%.(…)

Leggi tutto su aziendabanca.it

loading...