Il ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli si reca in visita all‘università La Sapienza di Roma e subito scatta la contestazione degli studenti.

L’arrivo della titolare del Miur è stato segnato da disordini e tafferugli: un corteo di studenti attrezzati con striscioni e fumogeni ha tentato di fare irruzione nella facoltà di Lettere, dove era in corso il convegno “Dopo la riforma: università italiana, università europea?”, promosso dall’associazione Treelle.

Insieme alla Fedeli era prevista anche la presenza dell’ex ministro dell’Istruzione Maria Stella Gelmini, di Forza Italia.

Gli studenti, che protestavano contro i tagli all’università, hanno chiesto di poter entrare nei locali che ospitavano il convegno, ma sono stati bloccati dalla sicurezza e dalle forze dell’ordine.

Quindi hanno tentato di forzare la barriera, dando vita alla contestazione violenta.

Gli studenti hanno cantato i cori “Fuori i padroni dall’università” e lanciato uova contro le forze dell’ordine.

Quindi, allontanatisi dalla Facoltà di Lettere, hanno proseguito la manifestazione nei viali dell’ateneo romano, scandendo slogan contro il governo: “Da Berlinguer a Gelmini, Fedeli alla linea: distruggere scuola e Università” e anche “Fuori dalla Sapienza chi ha distrutto l’Università”.

Fonte: qui

loading...