La grande novità delle elezioni europee in Spagna è stata la nascita di un nuovo partito, Podemos, che il 25 maggio ha ottenuto 1,2 milioni di voti e manderà cinque europarlamentari a Bruxelles. A Madrid e in altre città della Spagna Podemos è diventato il terzo partito.

Il suo leader si chiama Pablo Iglesias, ha 35 anni ed è un professore. Podemos, che si è presentato alle elezioni con alle spalle solo cento giorni di vita, è un progetto nato dall’esperienza degli indignados spagnoli: studenti, disoccupati e lavoratori che sono scesi in piazza nel 2013 a Madrid e in altre città della Spagna contro le politiche di austerità del governo.

I cittadini al potere. L’idea del partito è molto semplice, spiega Iglesias al Guardian: “I cittadini entrano in politica: alcuni hanno già esperienza, altri no. Se i cittadini non si interessano di politica, qualcuno lo fa per loro”.

Durante la campagna elettorale, Podemos ha promesso di battersi per il salario minimo garantito, per l’eliminazione dei paradisi fiscali e per abbassare l’età pensionabile a sessant’anni. Uno dei cavalli di battaglia di Podemos è stata la riduzione degli stipendi dei parlamentari spagnoli. Iglesias ha promesso che i parlamentari del suo partito non guadagneranno di più di uno stipendio medio spagnolo e non prenderanno mai la prima classe in treno e in aereo.

Il partito è riuscito a fare campagna elettorale con un budget molto ristretto e facendo una raccolta fondi tra i sostenitori, Iglesias è stato molto presente nella campagna elettorale ed è apparso spesso in tv. Ma il successo di Podemos si spiega con la crisi dei due principali partiti spagnoli: il Partito popolare e il Partito socialista, che insieme non hanno preso nemmeno il 50 per cento dei voti. Nel 2009 i due partiti insieme avevano preso più dell’80 per cento. I popolari hanno festeggiato la vittoria, ma sanno che i risultati non sono così soddisfacenti. I socialisti hanno avuto il loro peggior risultato. Il leader socialista Alfredo Pérez Rubalcaba ha annunciato che si dimetterà. A luglio il partito sceglierà un nuovo leader.

loading...