VARSAVIA – Il governo di Varsavia ha respinto le raccomandazioni dell’Unione europea sulla tutela dello stato di diritto in Polonia perchè ”non vede la possibilità legale di metterle in atto” dato che confliggono con la costituzione polacca. Come riferisce l’agenzia Pap, il documento di risposta alla lettera della Commissione europea del 27 luglio scorso e’ stata inviata a Bruxelles ieri, esattamente allo scadere dei tre mesi previsti dalle complicate ed astruse regole Ue. In Polonia è al potere un governo democraticamente eletto e che gode della vastissima maggioranza dei voti alle urne espressi dei cittadini polacchi.

loading...