In Gran Bretagna ne sono certi: il premier potrebbe essere la prossima vittima del referendum. Gli toccherebbe la stessa sorte di Cameron

Renzi farà la fine di Cameron. In Gran Bretagna ne sono certi: il premier potrebbe essere la prossima vittima del referendum.

Come quello della Brexit ha messo fuorigioco l’ex leader dei Tory, adesso quello sulle riforme potrebbe far fare le valigie da Palazzo Chigi a Renzi. E così il Guardian avvisa il premier italiano con un titolo che sa tanto di “profezia” sul suo futuro: “Aumentano i timori che Renzi possa essere la prossima vittima di un referendum”. “Una volta considerato una grande speranza riformista dopo anni di stagnazione economia, rischi di diventare la prossima vittima di politica di un risultato non desiderato di un referendum”, spiega il quotidiano britannico. Il Guardian sottolinea che il referendum si occupa di “una complicata modifica alla Costituzione italiana che Renzi ed i suoi alleati sostengono renderà più facile governare e riformare il Paese, privando di potere il Senato”.

Come il voto sulla Brexit di giugno, scrive il “Guardian”, il voto di dicembre non è solo sulla riforma della Costituzione, “una questione più adatta ad un seminario giuridico che ad una chiacchiera da bar”, ma “è diventato un plebiscito sullo status quo, sull’economia e se Renzi sia riuscito nel cambiamento politico che aveva promesso quando è arrivato al potere nel 2014”. Poi il quotidiano britannico ricorda a Renzi quelle sue parole in cui affermava di presentare le dimissioni in caso di sconfitta: “una promessa di cui adesso sicuramente si sarà pentito”, rimarca The Guardian.

loading...