Interessante leggere come analisti indipendenti vedono la situazione  italiana dall’estero.

Scritto da George Frideman via MauldinEconomics.com,

Il cancelliere tedesco Angela Merkel, il presidente francese François Hollande, ed il primo ministro italiano Matteo Renzi si erano incontrati il 22 agosto su una portaerei italiana. Avevano detto  che si erano riuniti per parlare della politica europea dopo il Brexit . La vera discussione riguardava invece l’economia in Italia e i passi necessari per rianimarla.

L’Integrità della UE è messa in questione
La posizione scaturita dal loro incontro è significativa. Si tratta di una posizione più militarista di quanto gli europei preferiscono normalmente . La scelta è ancora più interessante alla luce delle voci secondo le quali la Germania potrebbe ristabilire la leva militare.

Gli Stati Uniti sono sempre stati  molto critici circa il contributo dell’Europa alla NATO. Il PIL dell’UE è più grande di quello degli Stati Uniti, ma il contributo dell’UE alla propria difesa non riflette questo fatto. Le Limitate  spese militari in Europa rendono questa dipendente dagli Stati Uniti.

Celebrando la riunione sulla portaerei, questa  aveva lo scopo di dimostrare che l’Europa ha una certa capacità di difesa. Ma si dimostra anche come il Brexit diminuisce la potenza militare della UE. E ‘stato un buon posto per avere un incontro circa la situazione  dell’unità europea che si trova in questione, con l’Italia vista come un anello debole.

Operai di Terni in protesta
Operai di Terni in protesta

La crisi in Italia sta peggiorando

Economia in Italia è debole. Non vi è alcuna crescita. Il sistema bancario è in cattive condizioni. La disoccupazione è alta. Vi è sostanziale rischio di disordini pubblici, e il consenso di Renzi si sta indebolendo . L’Italia si e’ trovata in ogni parte tra recessione e stagnazione dal 2008. Dopo otto anni, la situazione non mostra segni di miglioramento.

Gli italiani vogliono poter sforare  un deficit di bilancio sostanziale per stimolare l’economia. L’UE opera  invece  sotto un “patto di stabilità”. Questo impone ai paesi di mantenere i deficit entro certi limiti, ma permette eccezioni.

La Francia ha operato al di fuori dei confini del patto di stabilità per anni. Per Spagna e Portogallo sono state fatte, anche per quei paesi, eccezioni sui loro dati di bilancio.  Come la Merkel ha ammesso, “Il patto di stabilità ha un gran livello  di flessibilità, che dobbiamo applicare in modo intelligente.”

Renzi contestato dal pubblico in Sicilia

Non sono sicuro  che questo che  sia “un modo intelligente” come sembra, ma il problema non si applica all’ Italia.  Ha detto Renzi , “il deficit d’Italia si trova  al livello più basso degli ultimi dieci anni.” Inoltre ha aggiunto che “sarebbe necessario andare avanti con le riforme strutturali e con le riduzioni del disavanzo per il bene dei bambini [in Italia].”

In altre parole, Renzi ha detto che vorrebbe ulteriormente dilatare  la spesa. Merkel ha definito la sua posizione “coraggiosa”. Hollande ha detto che la decisione del Regno Unito di lasciare l’Unione europea ad un certo punto nel futuro “richiede una risposta da parte dei  leader europei”. Merkel ha convenuto che hanno necessita’ di “produrre risultati”.

Non è ancora chiaro  quali sarebbero questi risultati.

Motivi di Renzi
Una maggiore austerità non ha funzionato in otto anni di tempo. Accettando che Renzi non sia un folle, è difficile capire perché ritiene  che questa mossa funzionerà   presto in qualsiasi momento.

Merkel ha ammesso che queste azioni “non mostreranno  risultati in quattro settimane, ma impostano i parametri per uno sviluppo per l’ Italia che sia  sostenibile e di successo.” Nessuno si aspetta di lavorare in quattro settimane, ma la domanda è: perché dovrebbe funzionare in ogni caso.

Questo significa che i tedeschi ei francesi stanno per usare Brexit per spiegare il motivo per cui è necessaria una maggiore austerità. Non mi è chiaro  come il Brexit porti all’austerità, ma la Merkel sembrava voler dire questo. Inoltre, la Merkel ha chiarito che la Commissione europea potrebbe essere disposta ad accettare la proposta di  Renzi.

Parte di questo potrebbe essere un gioco al rilancio politico. Renzi ha bisogno di una vittoria. Si potrebbe proporre dura  austerità e poi chiedere concessioni da parte della Commissione europea. Una volta ottenute le concessioni, egli può essere salutato come un negoziatore vincente.

Tuttavia la strategia proposta da Renzi risulta contraria ai propri presupposti. La politica è abbastanza strana e questo si dimostra  se ottiene quanto richiesto. Una alternativa è che, per fare concessioni su questo punto, si va a stabilire di fatto  un precedente per la UE. Si tratta di una pura congettura visto che non ci sono indizi nelle conversazioni.

Il nazionalismo in Italia è in aumento

In entrambi i casi, il bilancio sarà estremamente impopolare e dovrà imporre ancora molti  anni di austerità. Questo andrà a produrre un movimento di protesta contro la UE, con i sostenitori che diranno che l’austerità UE-imposta è stata quella che  ha causato in primo luogo   questi problemi . Più velocemente si esce dall’UE e meglio sarà.

Per quanto ne so, non Renzi vive questo in modo non conforme  e sembra che stia facendo il “cane sciolto” nella UE  per innescare questo movimento. Ma se lui favorisce  o no l’uscita dalla  UE, ci sarà un movimento di massa come risultato di queste azioni.

L’argomento per rimanere nell’UE sarà che l’Italia non può migliorare  senza l’Unione europea. L’argomento per lasciare l’Unione sarà che l’Italia non potrà mai migliorare se rimane vicolata alla UE.

In ogni caso, il malessere che ha colpito l’Italia da vari anni continuerà. È importante non aspettarsi soluzioni in quattro settimane.

Il problema con l’unità europea è che, dopo otto anni, nessuno si aspetta un miglioramento in quattro settimane. La questione è se questa sarà anche  la condizione permanente d’Europa. Forse questo è il meglio che l’Italia farà per un lungo periodo di tempo.

La sceneggiata sulla portaerei è stata progettata per ricordare a tutti che l’Europa ha il potere militare e per  legittimare l’unità europea di fronte alla decisione della Gran Bretagna di lasciare. Ma non è chiaro se il pubblico italiano si troverà ad  applaudire o ad esigere che il vettore (la portaerei)  venga messa in vendita.

Non è chiaro se l’Italia sceglierà di lasciare la UE  con qualsiasi mezzo. Ma è chiaro che la crisi economica italiana non è sulla buona strada per  ottenere una svolta.

Fonte: Zero Hedge

Traduzione: Luciano Lago – Controinformazione

loading...