LONDRA – Negli ultimi giorni tutte le previsioni pessimistiche fatte sui presunti effetti negativi del Brexit sono state smentite dai fatti e adesso anche l’OCSE in un recente rapporto non solo rivede verso l’alto le stime di crescita dell’economia britannica, ma rivela anche che la Gran Bretagna nei prossimi 10 anni crescera’ di piu’ dei paesi dell’eurozona. Il qual fatto, già da solo, è una notizia a dir poco “rivoluzionaria” nel mondo dell’ipocrisia dell’informazione che domina l’Italia e l’eurozona, dove l’importante è tacere, nascondere, dissimulare il mostruoso fallimento dell’euro e della Ue.

Il rapporto dell’organizzazione che riunisce i paesi piu’ ricchi del mondo – l’Osce appunto – dice che quest’anno ‘economia britannica crescera’ del 2% e dell’1,2% nel 2017 e tali stime sono entrambe in rialzo dello 0,2% rispetto alle previsioni fatte lo scorso settembre.

In molti avevano previsto che il Brexit avrebbe portato a una recessione ma l’OCSE smentisce vivamente queste previsioni pessimistiche e una della ragioni sta nel fatto che la banca d’Inghilterra e’ intervenuta per far crescere la fiducia dei consumatori.

Certo tale intervento rischia di far salire l’inflazione, ma visto che al momento il vero problema e’ la deflazione tali effetti inflazionistici non destano preoccupazione. Anzi, dnno un impulso insperato ai mercati e alle vendite.

L’unica incertezza che rimane e’ legata al modo in cui la Gran Bretagna uscira’ dall’Unione Europea, sempre che esista ancora la Ue quando il Regno Unito deciderà di uscirne in base ai trattati.

Gli economisti dell’OCSE credono che la Gran Bretagna otterra’ le migliori condizioni possibili dalla UE ma ovviamente nessuno puo’ essere certo di questo e per tale motivo c’e’ una certa cautela nel fare previsioni a riguardo.

Quel che e’ certo invece e’ che i paesi dell’eurozona cresceranno meno della Gran Bretagna visto che la crescita media sara’ dell’1,5% e ha rivisto verso il basso le stime di crescita di Francia e Germania rispettivamente all’1,2% e all’1,7%.

Questa notizia e’ stata ampliamente riportata dalla stampa euroscettica britannica ma ovviamente e’ stata censurata dalla stampa – serva . italiana perche’ darebbe parecchio fastidio al governo Renzi. Purtroppo per loro questa censura non potra’ rimanere efficace per molto e la verita’ verra’ presto a galla. Noi, ad esempio, lo stimo scrivendo…

loading...