PARIGI – Raramente, la stampa francese ha pubblicato un articolo d’accusa così circostanziato e duro nei confronti di un leader politico straniero come quello sulla prima pagina di oggi del più importante quotidiano finanziario di Francia, Les Echos, contro Matteo Renzi.

“I figli non devono pagare per le colpe dei padri”: il quotidiano francese Les Echos – appunto – attribuisce questo antico adagio a Matteo Renzi che in questi giorni ha visto il nome della sua famiglia citato nel quadro dell’inchiesta penale per corruzione tra Roma e Napoli sugli appalti truccati della Centrale acquisti dell’amministrazione pubblica italiana per una somma di circa 2,7 miliardi di euro, la piu’ importante in Europa.

“Ad essere citato nelle indagini – come spiega il corrispondente da Roma del giornale economico francese – e’ il padre di Renzi, Tiziano: gli inquirenti lo sospettano di aver fatto da tramite in cambio di denaro tra gli imprenditori e le piu’ alte sfere politiche; il reato ipotizzato e’ traffico di influenza”.

loading...

“Tiziano Renzi nega e smentisce tutto, ma certamente suo figlio Matteo avrebbe ben preferito non vedere il suo nome pubblicato sulla stampa di tutta la Penisola: ha basato tutta la sua ascesa sulla promessa di rivoluzionare il modo di far politica in Italia, e del resto il suo principale avversario e’ quel Movimento 5 stelle che si atteggia a campione dell’assoluta onesta’, e questa indagine che coinvolge suo padre può danneggiarlo e danneggiare il Pd. Matteo Renzi comunque ha riaffermato la propria completa fiducia nell’opera della giustizia ed evita accuratamente di polemizzare con i magistrati”.

“Per suo conto però – sottolinea Les Echos – se ne incaricano i suoi fedeli, che denunciano manovre per screditarlo. In questa fase politica Matteo Renzi e’ lanciato alla riconquista del potere e le sue prossime tappe sono il congresso e le primarie del suo Partito democratico, che e’ sull’orlo dell’implosione”

E la conclusione dell’articolo di Les Echos è a dir poco fulminante: “C’è quindi un altro antico adagio che Matteo Renzi vorrebbe a tutti i costi evitare di sentire: “Tale padre, tale figlio”.

Micidiale.

loading...