Il capo economista dell’International Energy Agency, Fatih Birol, ha dichiarato come l’Europa sia a serio rischio blackout e potrebbe perdere il suo controllo della sicurezza energetica senza un cambiamento radicale delle politiche. “In Europa stiamo correndo il rischio che le luci si spengano. Non è uno scherzo”, ha dichiarato. Lo riporta Ambrose Evans-Pritchard sul Telegraph. Secondo Birol, l’Ue perderà un quarto della sua elettricità nel prossimo decennio con le vecchie stazioni elettriche che chiuderanno, tagliando 150 gigawatts di rifornimento.
Gli avvisi dell’IEA su possibili blackout in Europa seguono i commenti di Cedigaz, che ha sostenuto come gli operatori europei di rifornimento del gas non possono competere con il carbone molto più conveniente americano. Il rischio è che gli investimenti negli impianti di gas diminuiranno in modo considerevole nel futuro prossimo. Per Cedigaz, riporta sempre Ambrose Evans Pritchard, l’Europa rischia di perdere un terzo della sua capacità di erogazione. “La situazione attuale ha le premesse di trasformarsi in una crisi sistemica”. 
Fonte: antidiplomatico.it
loading...