L’Isis fa paura: certamente qualcuno ha contribuito a questo enorme pasticcio anche finanziando o lasciando fare quelli della bandiera nera fino a vederli finire sul web a tagliare la testa ai cristiani. Il dubbio è che ci sia dietro una brillante operazione atta a coalizzare l’opinione pubblica su un “obiettivo” false flag
Così viene spontaneo diventare tutti occidentali contro l’Islam, quanto abbiamo visto è certamente ripugnante (è altrettanto vero che se detti estremisti volessero davvero vincere la loro battaglia dovrebbero evitare di avere tutto il mondo contro, che dite?). Ma quello che bisogna meditare bene è dove ci porterà tutto questo, prima o poi questi ex beduini – si fa per dire – si armeranno veramente. Leggasi, armi che possono far male, bombe sporche o altri amenicoli simili e lì scoppierebbe il vero caos.

Dovremmo anche pensare bene a quale è l’obiettivo dietro questo sconquasso epocale solo apparentemente eterodiretto, quale è il problema da nascondere. L’Ucraina? Non credo, anche quellofalse flag, la Russia è ricchissima e non indebitata, forse è per questo che fa tanta paura. Magari penserei all’enormità del debito accumulato dall’intero mondo occidentale ed all’incredibile castello di carta derivante dal QE, quando si toglierà la carta dal sistema questo crollerà – non è pensabile che i tassi restino quasi a zero per sempre -. Certo è che, visto ad esempio che con il QE il bilancio della Fed si è moltiplicato per 10 o più, saranno veramente dolori……

loading...

Per altro non ritengo che ci sia qualcuno oggi che voglia assumersi la colpa di far crollare il sistema, meglio trovare un colpevole “eventuale”, che dite?

E che dire della costante assenza di crescita, tipica dei famosi Minsky Moments (ossia come l’attuale; per inciso, sono quei momenti dove lo stimolo del denaro facile non serve a nulla, il sistema non vuole credito semplicemente perchè non vede opportunità per investirlo, ndr)? Tutto già visto, nel 1937, circa 8 anni dopo l’inizio della grande depressione [oggi sono 6], UK e USA smisero di stimolare l’economia e questa crollò di nuovo, poi giunse Pearl Harbour e la salvifica guerra (circa 11 anni dopo l’inizio della crisi, fatevi i conti): fino allo sforzo bellico degli USA la grande depressione non era stata risolta.

E giungiamo ai giorni nostri dove la lezione sembra voler essere ripresa, dovessi dare una lettura storica degli eventi attuali direi che rischiamo di essere nel periodo delle provocazioni al Giappone prima di Pearl Harbour: si cerca magari di fare il bis? Ad una grande depressione si esce solo con una guerra, questa è storia.

Ed ecco le profezie millenaristiche che si autoavverano, fino a vedere addirittura pubblicizzato un prossimo sbarco degli alieni. Follia. L’uomo è un animale che sta andando rapidamente verso l’autodistruzione.

Mitt Dolcino

loading...