”Ritardi nei pagamenti: intendo farla rispettare, l’ho fatto come presidente di Commissione e lo faro’ come presidente del Parlamento. La procedura d’infrazione a carico dell’Italia va mantenuta perche’ non paga le imprese, c’e’ un ritardo di 50 miliardi”. Lo ha detto – formulando questa grave e circostanziata accusa – il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani all’Assemblea di Confartigianato riferendosi ai debiti commerciali della Pa verso le imprese fornitrici di beni e servizi, ricordando che ”la flessibilita’ concessa all’Italia non e’ stata utilizzata e Merletti lo sa bene perche’ era stato scelto come advisor. Ha ragione quando dice che la direttiva impone anche alle grandi imprese di rispettare le stesse regole valide per la Pa nel pagare le piccole imprese”

loading...