Questo è lo scandalo che rischia di mettere in fortissmo imbarazzo Hillary Clinton, anche perché proviene da una fonte insospettabile, l’agenzia di stampa Associated Press, che ha incrociato gli appuntamenti dell’ex first lady con la contabilità della Fondazione Clinton ai tempi in cui era Segretario di Stato.

Il risultato è notevole e sorprendente: più della metà dei privati che hanno incontrato Hillary quando era ministro degli Esteri hanno donato fondi alla onominima associazione familiare; per la precisione 85 persone su 154. E non cifre simboliche: quegli 85 benefattori hanno versato alla Clinton Foundation la bellezza di 156 milioni di dollari.

Formalmente Hillary non ha violato la legge ma la frequenza degli incontri e la contemporaneità con richieste personali formulate al Dipartimento di Stato rende molto sospetta l’improvvisa generosità dei benefattori, tra cui, principi, economisti, alti dirigenti di Wall Street e della Estee Lauder.

Hillary corrotta? L’Associated Press non si spinge a tanto anche se l’entità dei versamenti è tale da legittimare almeno il sospetto. I giornalisti della nota agenzia di stampa ritengono che la donazione avesse altri scopi ovvero che fosse in qualche modo auspicata per poter avere accesso alla Clinton, non quale libera cittadina ma nelle vesti di Segretario di Stato.

Una sorta di pizzo. Il pizzo dei Clinton. Da seguire con molta attenzione.

Dal Blog di Marcello Foa

loading...