ROMA – Torna a crescere il debito pubblico italiano. A gennaio, secondo i dati della Banca d’Italia, il debito delle Amministrazioni pubbliche e’ aumentato di 32,7 miliardi, attestandosi a 2.250,4 miliardi di euro, il più grande d’Europa e il terzo al mondo. L’incremento e’ dovuto all’aumento delle disponibilita’ liquide del Tesoro (34,3 miliardi, a 77,4; 63,5 miliardi alla fine di gennaio del 2016), solo minimamente compensato dall’avanzo di cassa (1,3 miliardi). A fronte del continuo incremento del debito pubblico italiano, c’è da registrare anche la continua crescita della pressione fiscale.

loading...