“Un finlandese vuole frenare i prestigiatori”: è il titolo di una lunga intervista della Welt al nuovo commissario per gli Affari economici e monetari, il finlandese Jyrki Katainen, contrario a una “interpretazione creativa” del patto di Stabilità. I prestigiatori sarebbero paesi come Italia e Francia, pronti a trovare “soluzioni creative” per allentare le norme del rigore europeo.

E’ normale, scrive la Welt, che Italia e Francia cerchino proprio queste soluzioni creative, ammettendo tuttavia che le regole non vanno cambiate, ma sfruttando maggiormente il loro spazio. Ciò è ingiusto nei confronti di paesi come “Irlanda e Portogallo”, che hanno imposto grandi adeguamenti e riforme, ha spiegato il finlandese: “Loro temono che l’eurozona ora diventi imprudente e che la stabilità finanziaria, per la quale hanno fatto molto, sia rimessa in gioco”, ha dichiarato il commissario.

loading...

“La cosa più importante per l’Italia – ha sottolineato Katainen – è quella di realizzare finalmente le riforme”. Il Belpaese – si legge – da anni si avvicina ogni volta al precipizio e poi fa sempre due passi indietro e ora sono tre i governi che hanno annunciato le riforme e le hanno inviate alle Camere per un lungo iter.

“I due precedenti governi hanno deciso importanti riforme e anche questo governo ha piani ambiziosi. Se anche realizzassero quanto è già stato deciso, ciò aiuterebbe molto”, ha detto il finlandese. “La medicina funziona solo se si manda giù”, ha aggiunto ironico Katainen. Per il presidente del Consiglio Matteo Renzi, le cose – scrive die Welt – non vanno abbastanza veloci. “In questo momento mi pare ci sia uno slancio per le riforme che voglio sostenere”, ha dichiarato Katainen, commentando il programma di riforme annunciato dal premier italiano. Che figuraccia, signor Renzi.

www.ilnord.it

loading...