Il metodo di Kiev per la realizzazione dell’operazione speciale nella parte orientale dell’Ucraina potrà essere qualificato come crimine di guerra secondo lo Statuto di Roma della Corte penale internazionale, se sarà confermato l’uso delle armi proibite contro la popolazione civile, ha detto il direttore del Dipartimento per la cooperazione umanitaria e diritti umani del Ministero degli Affari Esteri della Russia Anatoly Viktorov.

loading...

“Ci sono informazioni sull’uso da parte dei militari ucraini di pallottole esplosive, bombe a grappolo; vi erano bombardamenti d’artiglieria e attacchi aerei contro obiettivi civili, potrebbero essere state utilizzate sostanze velenose”, ha detto Viktorov, sottolineando che è importante dare una “qualificazione di ciò che sta accadendo in Ucraina in termini di diritto internazionale”

Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/news/2014_06_05/Ministero-degli-Esteri-russo-gli-eventi-in-Ucraina-possono-essere-riconosciuti-come-crimini-di-guerra-5290/

loading...