Il Ministero degli Esteri russo ha invitato l’Organizzazione per la Proibizione delle Armi Chimiche (OPAC) di condurre un’indagine approfondita sul possibile utilizzo di armi chimiche in Iraq e in Siria.

loading...

Il Ministero ha ricordato i arrivati in merito all’utilizzo da parte dei militanti in Iraq nelle zone a sud di Tikrit di sostanze chimiche contenenti cloro come armi chimiche. “Siamo convinti che i casi di possibile uso di sostanze velenose controllate dai ribelli nei territori della Siria e dell’Iraq sono anelli della stessa catena” si legge nel rapporto.

loading...