Grazie a Dio non siamo nell’euro! Lo ha dichiarato Nigel Farage, capo del partito britannico euroscettico UKIP, in un’intervista al quotidiano francese Le Figaro.

Commentando il fatto che l’Inghilterra non fa parte della Zona euro e non ha firmato gli accordi di Schengen, Farage dichiara : “Non essere mai entrati in questo sistema stupido è la miglior decisione che l’Inghilterra abbia mai preso.”

“La Zona euro è uno scandalo che sfida la ragione – prosegue Farage – Se la Grecia e la Germania vogliono sopravvivere in un’unione economica e monetaria, vi sono solo due soluzioni : o i greci diventano tedeschi, o i tedeschi diventano greci. Il che non accadrà mai per entrambi.

Noi inglesi non dobbiamo subire le malefatte dell’euro e di Schengen. Ma quello che vogliamo è recuperare la nostra sovranità, la nostra democrazia, il nostro orgoglio e la stima di noi stessi. Non vogliamo che il 75% delle nostre leggi sia fabbricato altrove.

Se credete nella democrazia non potete far parte dell’Unione europea, perchè abbandonate il diritto e la libertà di fare le vostre leggi.”

E sull’euro, Farage ha detto – al parlamento europeo: “L’euro rappresenta un enorme pericolo per il continente. Le misure di austerità decise da UE e FMI sono barbare. Questa è l’Europa unita del fallimento economico, della disoccupazione di massa e della non crescita. Dobbiamo spezzare la Zona euro, liberare i paesi del Mediterraneo. Io non sono contro l’Europa, ma sono a favore di un’area di cooperazione economica e commerciale.”

Farage, sempre a Bruxelles, ha parlato anche d’Italia: Bene, eccoci qui, sulla soglia di un disastro finanziario e sociale. In questa sala, oggi, abbiamo i quattro uomini che dovrebbero ritenersi responsabili, eppure abbiamo sentito discorsi tediosi e tecnocratici. Continuate ancora a negare, a dispetto di ogni considerazione obiettiva, che l’euro sia un fallimento.” Poi si è rivolto al presidente van Rompuy e lo ha apostrofato senza usare troppi riguardi : “Lei, un uomo non eletto, si è recato in Italia dicendo che questo non è il tempo di elezioni ma è il tempo di agire. In nome di Dio, chi le dà il diritto di parlare in questo modo agli italiani?”

Intanto, l’UKIP volai: secondo un’analisi sui recenti sondaggi, condotta dalla Strathclyde University, il partito di Farage ha raggiunto e superato il partito Conservatore del primo ministro David Cameron.

Fonte notizie: ticinolive.ch e agenzie stampa internazionali

loading...