Venticinque premi Nobel per l’Economia contro i programmi anti Ue e protezionistici di alcuni candidati alle presidenziali francesi, tra cui Marine Le Pen. ”Alcuni di noi – scrivono in un articolo per il quotidiano socialista ‘Le Monde’ destinato a mettere in guardia contro una ”destabilizzazione” della Francia e dell’Europa – sono stati citati da alcuni candidati alle elezioni presidenziali francesi, tra cui Marine Le Pen e i suoi team per spiegare il programma politico sulla questione europea”. Malgrado le posizioni contrarie all’Unione Monetaria, ovvero all’euro e alle politiche di austerity, gli autori dell’articolo tra cui l’americano Robert Solow, il francese Jean Tirole e l’indiano Amartya Sen, scrivono su Le Monde che ”le nostre opinioni convergono nella condanna di questa strumentalizzazione del pensiero economico”. Gli autori definiscono la costruzione europea ”capitale” per mantenere il progresso economico dei paesi dell’Ue. Ma nei loro testi scrivono l’esatto contrario.

loading...