Il ricatto internazionale contro la Russia “ha superato tutti i limiti possibili”, ha dichiarato lo speaker della Duma (camera bassa del Parlamento) Sergej Naryshkin nella sua lettera al presidente della PACE Anne Brasseur.

Ha sottolineato che la Russia non ha mai preso parte al conflitto ucraino. Però le autorità di Kiev che hanno commesso molti crimini, di cui sono testimonianza le fosse comuni, “non sono soggette ad alcuna sanzione e neanche una condanna verbale da parte dei politici europei”.

loading...

Naryshkin ha sottolineato che le sanzioni contro la Russia vengono introdotte oltre le decisioni dell’ONU e le regole dell’OMC, contrariamente al senso comune e totalmente fuori relazione con il progresso della risoluzione del conflitto interno ucraino.

loading...