Marine Le Pen, presidente del Front National, ha preso posizione sulla crisi siriana rilasciando una importante dichiarazione alla rivista tedesca “Der Spiegel”, nel corso della  quale ha accusato la UE di mancanza di indipendenza rispetto agli Stati Uniti e di aver istigato la crisi in Ucraina.

La Le Pen ha detto che attualmente in Europa “su richiesta degli Stati Uniti, presentano la Russia come il male. Secondo la Le Pen “ i paesi del Vecchio Mondo devono avere una loro propria opinione e non guardare tutto con gli occhi degli Stati Uniti”.

“Gli statunitensi stanno cercando di espandere la loro sfera di influenza nel mondo, principalmente in Europa. Loro hanno i propri interessi e questi non corrispondono con i nostri”, ha detto l’esponente politico.

loading...

Secondo la Le Pen, L’Europa, è la vera responsabile di quello che sta accadendo in Ucraina. “Sono a favore di una federalizzazione dell’Ucraina. L’Unione Europea ha soltanto buttato legna sul fuoco, offrendo la cooperazione economica ad un paese dove la metà della popolazione guarda verso Oriente”, ha segnalato l’esponente politica francese.

Inoltre la Le Pen ha affermato che lei “guarda con ammirazione alla politica del presidente russo, Vladimir Putin, perché questi non permette che altri paesi impongano le loro decisioni”. “Credo che la politica di Putin sia diretta principalmente agli interessi della Russia e dei russi”, ha sottolineato la presidente del partito del Front National, che ha vinto le ultime elezioni europee in Francia nel passato 25 di Maggio.

Fonte: RT Actualidad

Traduzione: Luciano Lago

Tratto da: www.controinformazione.info

loading...