”Stiamo ancora strisciando sul fondo ma vorrei essere ottimista”. Ha risposto così il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, a proposito di una possibile ripresa dell’Italia, evidenziando anche che ”una ripartenza in Europa può venire da un alleggerimento delle politiche di rigore”. Dall’assemblea di Confindustria Padova, Squinzi ha ribadito la necessità che l’Europa destini ”le risorse per la crescita delle infrastrutture, la ricerca e che per generare futuro è fondamentale fare riforme”

loading...