“L’Unione europea perde forza, non ha più un peso reale e se continua così commette un suicidio politico“. L’ex presidente del Consiglio Romano Prodi, già presidente della Comunità europea, lancia un nuovo allarme da Pisa, dov’è intervenuto alla presentazione della prima edizione della nuova laurea magistrale in sicurezza internazionale alla Scuola Superiore Sant’Anna.

“La Brexit non ha avrà conseguenze economiche rilevanti nel breve periodo. Il vero problema è un altro – ha spiegato Prodi – e riguarda l’immagine che l’Europa offre di sé all’esterno. India, AustraliaCanada finora guardavano all’Europa con gli occhi dei britannici, adesso la guarderanno con gli occhi dei tedeschi”.

“Quando io ero presidente della Commissione europea – ha aggiunto Prodi – l’Europa era un’unione di minoranze, adesso non si può più definire così. LaGermania è leader ed è forte per sua virtù, però è necessario un cambiamento della politica tedesca, perché non ha senso che la Germania abbia un surplus del 9 per cento.

Nessuno vuole che i tedeschi facciano gli spendaccioni; ma se continuano così, frenano lo sviluppo degli altri Paesi. Anche questo rischia di far aumentare i sentimenti populisti e antieuropei”.

Fonte: Qui

loading...