Mosca accusa Usa e Ue di aver creato la crisi in Ucraina per resuscitare il blocco militare. Il capo del Cremlino: “Ci prepariamo a dare risposta adeguata”.

“La crisi in Ucraina è stata provocata e creata dai nostri partner occidentali e ora viene usata per rianimare il blocco militare della Nato“.

Sono accuse pesanti quelle rivolte a Usa e Ue da Vladimir Putin durante una riunione convocata per discutere del bilancio federale e dell’ammodernamento militare.

loading...

La Russia “sta adottando solo misure di risposta in termini di sicurezza, non serve farsi prendere dall’isteria a tale proposito”, ha aggiunto il capo del Cremlino, “Qualche volta abbiamo l’impressione che qualcuno voglia iniziare una nuova corsa al riarmo. Noi, naturalmente, non ci faremo coinvolgere in questa corsa. Questo è assolutamente da escludere”. Il presidente russo ha però ammesso che, in vista dei piani di rafforzamento della nato a Est, “è necessario calcolare con precisione le potenziali minacce alla sicurezza militare della Russia e preparare una risposta adeguata”. Per questo Putin si è messo direttamente alla guida della commissione militare-industriale, prendendo il posto del vicepremier Dmitri Rogozin, che ne è diventato il numero due.

ilgiornale.it

loading...