Si è tenuta oggi la sesta riunione del Comitato Congiunto per la Cooperazione allo Sviluppo, organo deliberativo della Cooperazione italiana istituito dalla legge 125 del 2014.

La riunione è stata presieduta dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Paolo Gentiloni, e vi hanno preso parte, tra gli altri, il Vice Ministro Mario Giro; il Direttore Generale per la Cooperazione allo Sviluppo, Pietro Sebastiani;

il Direttore dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS), Laura Frigenti; rappresentanti della Cassa Depositi e Prestiti e dei Ministeri dell’Interno, dell’Economia e Finanze e dell’Ambiente.

Nel corso della riunione sono state approvate iniziative per circa 60 milioni di euro tra progetti, crediti di aiuto, contributi e programmi. Tra queste, il Programma di sostegno al sistema sanitario della Repubblica di Guinea, per un importo complessivo di 20 milioni di euro;

il Programma di contrasto alla migrazione irregolare attraverso lo sviluppo del settore privato in Senegal (Plasepri II), da 13 milioni di euro;

il Programma di sviluppo del turismo culturale e naturale tra i dipartimenti di Cochabamba e Potosì, in Bolivia, attraverso un credito d’aiuto da 12 milioni di euro;

il Programma per la riduzione della mortalità infantile nelle province di Kabul e Herat, in Afghanistan, per 4 milioni di euro;

il Progetto di rafforzamento dell’occupazione dell’imprenditoria giovanile per ridurre i rischi di emigrazione irregolare nella regione del centro-est del Burkina Faso, con un contributo da 2,7 milioni di euro.

Fonte: Qui

loading...