Riassunto semplificato e in ordine sparso dell’ultimo anno del ducetto:

– Un quarto d’ora di battaglia tra via Maqueda e via Ruggero Settimo, nel cuore di Palermo, tra la polizia e i ragazzi che protestano contro Renzi..

– A Napoli contestazioni in piazza contro Matteo Renzi che ha partecipato a una serata di Gala al teatro San Carlo: scontri tra manifestanti e polizia

– Salvabanche, centinaia di “beffati” nel paese di Renzi: scontri con la Polizia. Durante il corteo a Pontassieve, organizzato dai risparmiatori delle quattro banche, si sono scontrati la polizia e i manifestanti.

– Renzi contestato a Catania, scontri tra manifestanti e polizia: due fermati

– Centinaia di lavoratori hanno atteso davanti alle officine Ansaldo Breda aReggio Calabria l’arrivo del presidente del Consiglio Matteo Renzi

– Renzi contestato: a Treviso volano arance
Treviso, Renzi scappa dall’uscita posteriore del Municipio

– Renzi contestato a Roma, il militante del Pd prende a calci e pugni un manifestante
Tensione alla festa dell’Unità di Bologna dove un gruppo di manifestanti ha contestato il premier Renzi. Ci sono stati scontri con la polizia.

– Davanti alla reggia di Caserta Matteo Renzi è stato accolto da un sit in di protesta
guidato dai militanti della Terra dei Fuochi e dagli operai.

– Renzi contestato ferocemente al Vinitaly Verona “sei peggio di Berlusconi. Renzi sempre più attaccato dai cittadini. Dopo le contestazioni doppie di Napoli arrivano quelle di Verona alla Fiera Vinitaly.

– A Milano afferugli prima di un intervento del premier Renzi al Museo della Scienza. Tre feriti negli scontri tra antagonisti e agenti di Polizia.

– Renzi contestato alla Versiliana. L’urlo dal pubblico, è panico. “Pinocchio”, gli urlano dal pubblico mentre lui, Matteo Renzi, parla.

E nonostante questo il matteorella continua a non sciogliere le Camere (addirittura pare stia meditando un Renzi-bis), anzi continua a non far proprio nulla e a girarsi dall’altra parte nonostante l’evidente rischio di scontro sociale nel Paese.

Fuori dalle Istituzioni entrambi (oltre a napolitAno) e sotto processo per direttissima per le seguenti violazioni del Codice Penale.

241 c.p. attentato contro l’integrità, l’indipendenza o l’unità dello Stato;

270 c.p. associazioni sovversive;

283 c.p. attentato contro la Costituzione dello Stato;

287 c.p. usurpazione di potere politico;

289 c.p. attentato contro gli organi costituzionali;

294 c.p. attentato contro i diritti politici del cittadino;

304 c.p. cospirazione politica mediante accordo;

305 c.p. cospirazione politica mediante associazione.

Stefano Davidson

loading...